1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

Cambio automatico: quante marce?

Discussione in 'Santa Fe - Motore , Alimentazione , Tagliandi' iniziata da dollar101, 6 Ago 2008.

  1. dollar101

    dollar101 New Member

    Registrato:
    16 Mar 2008
    Messaggi:
    171
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Provincia:
    Milano MI
    Lo so, dovrebbero, sono 5 ma a me sembra che, dopo l'inserimento della 5a, sia mantenendo l'accelleratore costante, sia aumentando il numero di giri, il motore dopo un pò subisca un'altra diminuzione di giri, un altro gradino, proprio come se un'altra marcia si inserisse, eppure il numerino sul display resta "5". Se non è la 6a (che non c'è), non potrebbe essere una specie di "overdrive", ovvero una ulteriore "moltiplica"? Mi piacerebbe sapere se chi ha l'automatico come me ha notato il fenomeno...
     
  2. gfgr56

    gfgr56 New Member

    Registrato:
    10 Mar 2008
    Messaggi:
    94
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Provincia:
    Roma RM
    Auto ed Allestimento:
    Santa Fe 2.2 automatica
    Da quello che mi risulta la centralina del cambio automatico, dopo che vede il funzionamente a velocità costante, inserisce una frizione tipo "tradizionale" al posto o in aggiunta al convertitore di coppia. Questo è lo scatto che si percepisce.
     
  3. dollar101

    dollar101 New Member

    Registrato:
    16 Mar 2008
    Messaggi:
    171
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Provincia:
    Milano MI
    esatto, si percepisce un lieve scatto, ma mi pare che coincida anche con una diminuzione del regime di giri, come se il rapporto si allungasse ulteriormente. E' corretto?
     
  4. Rudolf Diesel

    Rudolf Diesel New Member

    Registrato:
    12 Set 2007
    Messaggi:
    53
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Provincia:
    Lodi LO
    Da quel che ho capito la centralina, normalmente, tiene bloccato il convertitore di coppia per avere una risposta in ripresa più pronta.
    Quando capisce che la velocità è costante lo sblocca (aprendo un elettrovalvola dell'olio) e quindi il numero di giri del motore diminuisce favorendo i consumi.

    I moderni cambi automatici si distinguono da quelli di vecchia generazione, oltre che per il numero di rapporti, dalla gestione più o meno efficace del blocco del convertitore.
     
  5. Massimiliano Guerra

    Massimiliano Guerra GLOBAL MODERATOR
    Membro dello Staff Moderatore Globale Socio Premium Editoriale

    Registrato:
    8 Nov 2007
    Messaggi:
    9.105
    "Mi Piace" ricevuti:
    679
    Provincia:
    Roma RM
    Auto ed Allestimento:
    SantaFe CRDi Dinamic Top 4wd - ix20 1.4 MPi Xpossible
    Quoto in pieno Rudolf Diesel!!
    La centralina che gestisce il cambio automatico blocca il convertitore idraulicamente in posizione definite, che virtualizzano l'effetto di un cambio manuale, senza di esso, si avrebbero un continuo variare di posizioni, che equivale ad una serie di rapporti infiniti...
     
  6. Kyguerra

    Kyguerra Member

    Registrato:
    20 Mar 2008
    Messaggi:
    55
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Provincia:
    Roma RM
    Auto ed Allestimento:
    New Tucson Premium
    No fermi tutti......

    Il convertitore di coppia normalmente è sbloccato, altrimenti non funzionerebbe e cmq lui va soltanto a sostituire la frizione...

    Le marce ovvero gli ingranaggi ci sono lo stesso "rotismo epicicloidale", quello della santa è un cambio automatico classico....

    Poi a un certo regime costante, onde evitare di avere dissipazioni inutili da parte del convertitore di coppia allora subentra un blocco meccanico a frizioni che lo bypassa

    Quello che voi dite che simula le marce in posizioni predefinite è un altro tipo di cambio automatico, ovvero il cvt "continuously variable transmission" o quello a pulegge e per farla semplice è lo stesso che hanno gli scooter e i motorini...
     
  7. gfgr56

    gfgr56 New Member

    Registrato:
    10 Mar 2008
    Messaggi:
    94
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Provincia:
    Roma RM
    Auto ed Allestimento:
    Santa Fe 2.2 automatica

    Questo è quanto riporta Wikipedia:

    Il convertitore di coppia, per sua stessa natura presenta uno slittamento, che provoca una perdita di
    energia sotto forma di calore disperso dal fluido. Per aumentare l'efficienza energetica, i moderni
    convertitori integrano un sistema a frizione che unisce meccanicamente pompa e motore quando il
    computer di bordo rileva una velocità di crociera uniforme. Questi dispositivi sono detti convertitori
    di coppia bloccabile o "locking torque converter".
     

Condividi questa Pagina