Consigli di guida sulla neve!

Discussione in 'Off-road 4x4' iniziata da Massimiliano Guerra, 3 Feb 2012.

  1. Massimiliano Guerra

    Massimiliano Guerra GLOBAL MODERATOR
    Membro dello Staff Moderatore Globale Socio Premium Editoriale

    Registrato:
    8 Nov 2007
    Messaggi:
    9.104
    "Mi Piace" ricevuti:
    682
    Provincia:
    Roma RM
    Auto ed Allestimento:
    SantaFe CRDi Dinamic Top 4wd - ix20 1.4 MPi Xpossible
    Da un'interessantissimo articolo pubblicato da alVolante.it che di certo potrà tornare utile anche a tutti coloro che non dispongono di una trazione integrale:

    Quella candida nemica: come si guida sulla neve

    Sulla neve, i pericoli sono sempre in agguato. Ecco qualche consiglio per affrontarli: Esp e gomme invernali aiutano, ma...
    PER MUOVERSI SENZA PERICOLI - Un paesaggio imbiancato dalla neve sarà anche poetico, ma se la neve ricopre l’asfalto tutto diventa meno piacevole: gli spazi di frenata si allungano, rallentano le reazioni della vettura ai comandi dello sterzo, la tenuta di strada in curva peggiora. Persino l’Esp (così come l’Abs) in queste condizioni non fa miracoli: dovendo dosare la frenata delle singole ruote per mantenere l’auto stabile, il controllo elettronico ha bisogno di un minimo di aderenza tra gomme e fondo stradale per lavorare bene. Certo, se si montano pneumatici invernali la situazione migliora, ma guai ad abbassare la guardia. Per muoversi senza pericoli basta un po’ di prudenza: meglio agire con delicatezza su acceleratore, freni e sterzo, aumentare la distanza di sicurezza e cercare di capire in anticipo cosa fanno gli altri veicoli.
    E DI NOTTE È PEGGIO - Se durante una nevicata serve attenzione già di giorno, figuriamoci la notte, quando la visibilità diventa critica. Avere fari potenti, non è di grande aiuto, anzi: il fascio luminoso fa risaltare i fiocchi di neve che cadono (e guardandoli il guidatore può restare disorientato). Se ha già smesso di nevicare, il pericolo aumenta: la temperatura in discesa rischia di far gelare la coltre bianca, quindi si scivola di più.

    IL SEGRETO È AGIRE CON CALMA - Per evitare guai, sulla neve bisogna giocare d’anticipo. Bisogna iniziare a rallentare per tempo e dolcemente prima di un incrocio o di una curva. E dosare con parsimonia l’acceleratore: una “bella sgasata” sarebbe inutile in rettilineo, e in curva vi porterebbe fuori strada. Meglio usare il volante con “guanti di velluto”: se in curva l’auto tende ad andar dritta, è inutile sterzare di più: è opportuno raddrizzare leggermente le ruote e alleggerire la pressione sull’acceleratore.
    QUALCHE PICCOLA DRITTA - In partenza, meglio disinserire l’Esp (sentendo le ruote slittare, toglierebbe potenza al motore); dopo, riattivatelo. La trazione 4x4 dà una mano solo in accelerazione, mentre in frenata e nelle discese, rispetto a un’auto normale, una suv si comporta peggio perché è pesante e ha il baricentro alto. Se usate le catene, tenete presente che migliorano solo in parte l’aderenza al fondo: due ruote ne sono sprovviste (in genere, se ne montano due, anche sulle vetture 4x4).
    LE "SCARPE" GIUSTE - Quando la temperatura dell’asfalto si avvicina a zero, le normali gomme diventano troppo dure per far presa come si deve. Per questo, in previsione dell’inverno, conviene regalare alla nostra auto le coperture giuste: ci farà viaggiare più sicuri. Già sotto i 7 °C è evidente il vantaggio delle gomme “termiche” (altro nome delle gomme invernali o “da neve”) in termini di tenuta di strada e di spazi d’arresto. Se poi inizia a nevicare, non c’è storia: le numerose lamelle e i profondi intagli nel battistrada consentono di aggrapparsi alla coltre bianca quasi come le catene. Infatti, per il nostro codice della strada (articolo 122 del regolamento di attuazione) le une o le altre sono la stessa cosa. Ma con le gomme non c’è il fastidio di doversi fermare a montarle, come si fa con le catene (che, tra l’altro, impongono il limite dei 50 km/h e peggiorano il comfort).
    OCCHIO ALLA MISURA - Il primo passo per scegliere le gomme invernali è cercare sul libretto le misure omologate per la vostra auto. Le trovate nel terzo riquadro: quelle con la sigla M+S sono valide solo per le gomme termiche, le altre anche per quelle estive. Il codice della strada non ammette errori, pena una multa da 389 euro a 1.559, oltre al ritiro della carta di circolazione. Attenzione, quindi, a rispettare larghezza del battistrada, altezza del fianco e diametro del raggio: devono corrispondere alle misure impresse nel pneumatico. Per l’indice di carico (due o tre cifre associate al peso massimo ammesso per ogni ruota - trovate qualche esempio nella tabella a sinistra) si possono scegliere valori uguali o superiori, mentre per il codice di velocità si può scendere fino a Q. In questo caso, si deve applicare sulla plancia una targhetta che ricordi di non superare la velocità omologata per le gomme.


    Fonte: http://www.alvolante.it/news/guida_...e=newsletter&utm_medium=email&utm_campaign=nu
     
    A papinus piace questo elemento.
  2. SAP

    SAP Member

    Registrato:
    27 Feb 2010
    Messaggi:
    223
    "Mi Piace" ricevuti:
    17
    Provincia:
    Milano MI
    bell'articolo Anakin però devo dissentire sull'aiuto che l'ESP può dare su neve e ghiaccio.
    ESP inserito 4WD LOOK disattivo.
    Martedi sera tornando dal lavoro, era dal mattino che nevicava e non erano ancora passati mezzi spazzaneve ne tantomeno spargisale, la strada era una lastra di neve pressata=ghiaccio.
    Avevo già passato varie rotonde, dalle mie parti sono diventate di moda forse perché ho sentito da qualcuno che per ogni rotonda i comuni prendono delle sovvenzioni europee. Beh, mi avvicino ad una rotonda rallentando scalando di marcia e scendendo ad una velocità di 20/30 km/h imposto la curva e sento la classica vibrazione di quando si attiva l'ABS, in poche parole la macchina ha perso aderenza e tendeva ad andare dritta portandomi fuori strada.
    Effettivamente sono finito fuori strada su una zona di neve fresca probabilmente su terra battuta, a quel punto le gomme hanno ripreso aderenza e ho potuto controllare la macchina rientrando in carregiata ed evitando danni, anche perché per mia fortuna su questa rotonda c'è un'ampia zona di fuga in terra battuta.
    Il giorno successivo ancora con neve e ghiaccio ho disattivato l'ESP e non ho avuto alcun problema nemmeno sulla rotonda "maledetta".
    Attivando anche il blocco della trazione ho potuto veramente apprezzare la stabilità e le qualità del Torello.
     
  3. Massimiliano Guerra

    Massimiliano Guerra GLOBAL MODERATOR
    Membro dello Staff Moderatore Globale Socio Premium Editoriale

    Registrato:
    8 Nov 2007
    Messaggi:
    9.104
    "Mi Piace" ricevuti:
    682
    Provincia:
    Roma RM
    Auto ed Allestimento:
    SantaFe CRDi Dinamic Top 4wd - ix20 1.4 MPi Xpossible
    Si, è vero quanto affermi, purtroppo l'esp funziona parallelamente all'abs, e disattivarlo significherebbe comunque allungare gli spazi di frenata... Quindi un consiglio è si certo ben accetto, ma non è la panacea definitiva al problema!
    Ci sono troppe variabili da una condizione all'altra, quindi consiglio sempre di stare concentrati e di evitare la distrazione, visto che il pù delle volte siamo noi stessi che ci creiamo situazioni pericolose!
     
  4. Luke

    Luke GLOBAL MODERATOR
    Moderatore Globale Socio Premium

    Registrato:
    19 Set 2007
    Messaggi:
    4.691
    "Mi Piace" ricevuti:
    128
    Provincia:
    Roma RM
    Auto ed Allestimento:
    Tucson 4wd crdi 112cv; Taurus argenti
    Se non si ha esperienza in certe situazioni è sempre meglio lasciare attivati i dispositivi di sicuezza presenti e usare la massima cautela cercando di prevenire le situazioni di pericolo.

    Nel caso di SAP non avrei avuto cmq problemi... il mio torello non ha l'esp ! :lol:

    Battuta a parte, quando mi trovo in condizioni di scarsa aderenza non è che ci penso poi molto prima di inserire il 4wd lock e, se il caso lo richiede disattivo il TCS (es. nelle ripartenze).
     
  5. SAP

    SAP Member

    Registrato:
    27 Feb 2010
    Messaggi:
    223
    "Mi Piace" ricevuti:
    17
    Provincia:
    Milano MI
    certo, prima di tutto prudenza e allungare la distanza di sicurezza e non pensare mai di essere dei piloti infallibili, nemmeno quando si è alla guida di una macchina come il Torello, vabbè dai anche come la Santafe :D
     
  6. Massimiliano Guerra

    Massimiliano Guerra GLOBAL MODERATOR
    Membro dello Staff Moderatore Globale Socio Premium Editoriale

    Registrato:
    8 Nov 2007
    Messaggi:
    9.104
    "Mi Piace" ricevuti:
    682
    Provincia:
    Roma RM
    Auto ed Allestimento:
    SantaFe CRDi Dinamic Top 4wd - ix20 1.4 MPi Xpossible
    ;)

    Spesso mi capita di andare nei week end sulla neve, ho casa in una località sciistica, bene devo ammettere che il TOD è un sistema molto valido, e mi sono tolto belle soddisfazioni lì dove arrancavano maxi suv piantati vergognosamente su strade inneveta, mentre la Santa inarrestabile non mi ha mai tradito... C'è da dire però che al di là di tutta l'esperienza, delle gomme invernali, delle catene e della trazione integrale, quando si incontra il ghiaccio, non sono mai tranquillo, perchè tutto può succedere, e l'ho scampata più di una volta per fortuna o per bravura, questo non lo sò, ma ragazzi il ghiaccio è qualcosa di terribile!!!
     
  7. Luke

    Luke GLOBAL MODERATOR
    Moderatore Globale Socio Premium

    Registrato:
    19 Set 2007
    Messaggi:
    4.691
    "Mi Piace" ricevuti:
    128
    Provincia:
    Roma RM
    Auto ed Allestimento:
    Tucson 4wd crdi 112cv; Taurus argenti
    Con il ghiaccio c'è poco da star tranquilli, oltre ad essere ben equipaggiati si deve avere una buona dose di esperienza e a volte anche un pò di fattore C (sul quale però è meglio non fare troppo affidamento !) ;-)

    p.s. In questo periodo, tenere a bordo almeno un paio di catene !
     

Condividi questa Pagina