Lavaggio + detailing

Discussione in 'i20 - Carrozzeria e Cristalli' iniziata da Alex16v, 28 Ott 2010.

  1. Alex16v

    Alex16v Active Member

    Registrato:
    17 Ott 2010
    Messaggi:
    516
    "Mi Piace" ricevuti:
    197
    Provincia:
    Torino TO
    Auto ed Allestimento:
    i20 BlueDrive GPL - 1.2 - 77 CV - Comfort - 3p.
    Ciao a tutti.

    Volevo mettervi al corrente di una particolare novità che Mi ha svelato un amico "detailer", non sò se conoscete la categoria, ma sono quelle persone che vanno a pulire, lucidare e igienizzare l'auto col microscopio, ovvero nei minimi particolari.

    La novità stà in un "pongo", avete capito bene, è una particolare pasta modellabile tipo pongo ma creata con composizioni chimiche diverse ovviamente, Vi stupirà se un giorno decidiate di provarla perché quando pensate che avete lavato la macchina fino all'osso quel pongo Vi rivelerà che avete fatto solo il 50% del lavoro.

    Cercherò di spiegare come ho fatto io perché ho ottenuto un risultato che non mi aspettavo proprio insieme a consigli utili sempre dell'amico detailer per lavarla al meglio.

    Purtroppo non ho fatto delle foto prorpio perché ero suscettibile a riguardo ma cercherò in alcuni casi di reperirle da internet.

    L'auto innanzitutto và lavata, in ambiente fresco e lontano dal sole.
    Si preparano 2 secchi (uno con il sapone e l'altro solo con acqua per sciacquare il guanto prima di rintngerlo di schiuma).
    Dopo aver alzato le spazzole dare una passata con la lancia dell'autolavaggio.
    A questo punto direi che con uno sgrassatore universale non troppo agressivo si può spruzzare su cerchi e gomme (lo Chante Clair và benone) così mentre insaponiamo l'auto lo sgrassatore agisce su quelle zone che sono le più difficili.
    Inziare ora a insaponare la vettura con il guanto in lana (Mi raccomando, LANA non spugna, se per puro caso beccate qualche residuo solido sulla carrozzeria e usate il guanto in lana il residuo viene assorbito dalle fibre di lana se invece viene incastrato sotto alla superficie della spugna rischiate di portarvelo dietro fra spugna e carrozzeria creando tutto ciò che di più brutto si può immaginare).
    Dopo che avete insaponato tutta la macchina è consigliabile sempre fare un'altra passata.
    Si risciacqua il tutto con la lancia.
    Osservate i cerchi, se è bastata l'azione dello sgrassatore e la lancia a portare via tutto ok, altrimenti anche lì una passata di guanto in lana e nei punti più piccoli portatevi dietro un pennello.
    A questo punto con l'auto bagnata impugnate in una mano uno spray cera rapida, uno comune qualsiasi della AREXONS ad esempio che costa poco ma rende per il tipo di lavoro che andremo a fare e nell'altro mano la famosa CLAY BAR (il pongo di cui ho scritto prima).
    Questo pongo lo vendono in tavolette 8cm per 5cm per 5mm di altezza, voi appiattitelo ancora un pò, in modo che abbiate una forma abbastanza grande da occupare il palmo della mano.
    Bene, con l'auto ancora bagnata dicevamo, spruzzare la cera rapida in una zona della vettura più o meno delimitata, diciamo 20cm x 20cm e passare il pongo in questi 20cm x 20cm prima in maniera orizzontale poi nella stessa zona in maniera verticale. Non ci deve essere molta pressione all'inizio, una pressione normale diciamo, quella che si impiega per insierire la marcia del cambio ecco, per fare un esempio.
    Il pongo cosa fa? Và a prendere e assorbirsi tutte le schifezze che sono attaccate allo strato trasparente della vernice, per dire un termine esatto la "decontamina".
    All'occhio umano gocce di resina, scaglie di ferro, polveri dei freni non sono visibili, ma rimangono attaccate allo strato trasparente della vernice causando il suo consumo graduale fino ad intaccare la vernice vera e propria per poi diventare rugine.
    Questa immagine dovrebe spiegare più o meno:
    [​IMG]
    La cera rapida (lo strato blu che vedete in immagine) permette al pongo (quella massa grigia in immagine) di non arrestarsi sulla vernice essendo pasta, ma di continuare lo scorrimento fin a quando incontra agenti contaminanti (quelli in arancione scuro in immagine) scastrondali dallo strato trasparente.
    Questi agenti contaminanti vengono assorbiti dalla pasta, prendete ad esempio il pongo, schiacciateci sopra delle briciole di pane, queste cosa fanno? Entrano dentro al pongo così si evita di trascinarseli per tutta la carrozzeria.
    Altra immagine che può rendere l'idea:
    [​IMG]
    In questa immagine c'è anche altro che può depositarsi sullo strato trasparente della vernice, se abitate vicino a stazioni ferroviarie ci possono essere polveri dei freni dei treni, il vicino ha deciso di verniciare la biciletta? Inveitabilmente qualcosa arriva sempre sull'auto, abitate vicino a zone industriali?... ... ...ecc ecc ecc...
    Ecco invece un'immagine di come Mi si è presentato il pongo dopo averlo passato sulla mia i20:
    [​IMG]
    L'immagine è ovviamente presa da internet ma la mia claybar era proprio così, marrone scuro.
    L'auto è grigia canna di fucile, pensate un pò quanta m.r.d@ c'era sopra... ...
    I punti critici sono stati cofano e tetto ovviamente, ovvero le parti più esposte a roba che arriva dal cielo (escrementi di uccelli compresi).
    Cosa succede quando la claybar si combina in quel modo? Nulla, semplpicemente si usa dall'altra parte e quando anche l'altra parte diventa marrone basta semplicemente reimpastarla fin quando non diventa nuovamente del suo colore originale e appiattirla come vedete in foto e ricominciare.
    Gente, fate solo il conto voi che ci ho messo dalle 22 di sera alle 24 solo a passare il pongo fin quando non lo vedevo bianco e solo per tetto e cofano, è una faticaccia, ma sapere che quelle superfici sono solo ora pulite e così lisce Mi ha dato una grande soddisfazione.
    È ovvio che dopo le prime 2 passate si può cominciare a dare più pressione mentre si passa la terza perché il grosso è stato tolto e non c'è rischio di protarselo indietro su tutto il resto del cofano.
    Va da se che tale pasta se Vi cade a terra mentre la utilizzate va reimpastata, anche se lo avete appena fatto prima che cadesse. Non importa!! Se cade non avete la minima idea di quanta roba si attacca e rimettendola sulla carrozzeria questa roba Vi riga la macchina!!
    Detto questo naturalmente una volta che avete finito con la claybar date ancora un colpo di lancia con il programma risciacquo, asciguatele e godetevi i risultati.
    L'auto (cera rapida a parte) si presenterà già liscia dopo i primi 2 passaggi di claybar in quanto ha già tolto robaccia.

    Questo vuole essere solo un'esperienza personale con ottimi risultati rivolta a voi sperando di essere stato utile.
    Io non sò se si possono elencare marchi usati ecc, me ne già scappato uno, però se volete posso dirvi in dettaglio cosa ho usato.

    Appena lo farò di nuovo magari correderò di foto mie reali.

    A presto!
     
  2. joanlui

    joanlui Socio onorario
    Socio Premium

    Registrato:
    13 Mar 2009
    Messaggi:
    1.257
    "Mi Piace" ricevuti:
    143
    Provincia:
    Pescara PE
    Auto ed Allestimento:
    i20 1.2 5p Bluedrive, Accent II serie 1.3 GL 4p
    se togliesse pure i graffi da chiave...
     
  3. Alex16v

    Alex16v Active Member

    Registrato:
    17 Ott 2010
    Messaggi:
    516
    "Mi Piace" ricevuti:
    197
    Provincia:
    Torino TO
    Auto ed Allestimento:
    i20 BlueDrive GPL - 1.2 - 77 CV - Comfort - 3p.
    Bhè. ai miracoli si stanno attrezzando, però diciamo che da quanto Mi dice questo mio amico detailer è un'ottima "preparazione" alla lucidatura e quindi al trattamento per togliere i graffi di chiave (ovviamente nei limiti, se i graffi sono andati in profondità da intaccare vernice e fondo allora lì c'è poco da fare...).
     
  4. Alex16v

    Alex16v Active Member

    Registrato:
    17 Ott 2010
    Messaggi:
    516
    "Mi Piace" ricevuti:
    197
    Provincia:
    Torino TO
    Auto ed Allestimento:
    i20 BlueDrive GPL - 1.2 - 77 CV - Comfort - 3p.
    Piccolo aggiornamento dopo il trattamento con la claybar.
    La pioggia insistente di questi 3 giorni è letteralmente scivolata dalla carrozzeria, si fermava solo in grossi goccioloni fra il paraurti posteriore e il portellone del bagagliaio.
    Il risultato è che adesso che non piove più la i20 ha avuto modo di asciugarsi per bene e sono completamente assenti segni di gocce o acqua che si è stagnata e asciugata sulla carrozzeria.
    Appena torna il sole e sono sicuro che ci rimarrà per alcuni giorni faccio lo stesso trattamento che ho scritto nel 1° post e magari stavolta ci passo anche una mano di lucidata.
     
  5. 512s

    512s Well-Known Member

    Registrato:
    29 Giu 2010
    Messaggi:
    958
    "Mi Piace" ricevuti:
    879
    Provincia:
    Ferrara FE
    Auto ed Allestimento:
    i40 +i20 (altra i20 dal 2014 al 2018)
    Aspetto le tue foto, sono curioso
     
  6. Alex16v

    Alex16v Active Member

    Registrato:
    17 Ott 2010
    Messaggi:
    516
    "Mi Piace" ricevuti:
    197
    Provincia:
    Torino TO
    Auto ed Allestimento:
    i20 BlueDrive GPL - 1.2 - 77 CV - Comfort - 3p.
    Ciao gente.

    In questo ponte dell'Immacolata Mi cimenterò nuovamente con la tecnica del detailing e della miracolosa claybar che continua a darmi tantissime soddisfazioni.

    Dall'anno scorso ho avuto un pò da fare e zero tempo per aggiornare il 3d con foto ecc ecc ma da adesso in poi sono tutto Vostro :D

    Durante l'anno ho lavato la i20 3 volte fra Marzo e Agosto poi nulla più per mancanza di tempo, quindi immaginatevi com'è combinata. Inserirò quindi tutta la preparazione invernale come rinnovamento e protezione guarnizioni porte, cofano e baule, ecc ecc...

    Una di quelle 3 volte verso Luglio devo notificare l'eliminazione di gocce di vernice dai fari anteriori.
    Ebbene si, l'ennesimo stupore che Mi ha lasciato questo "pongo" magico è avvenuto con la rimozione di gocce di vernice di diametro 1cm sui fari anteriori. Le gocce inoltre hanno avuto il tempo di seccarsi perché sono state provocate dalla tinteggiatura di un cancello adiacente una settimana prima ma non me ne ero accorto fin quando lo portata a lavare e visto il mese torrido si sono seccate completamente.

    Detto questo domenica sera avrete servizio fotografico completo del prima e dopo.
     

Condividi questa Pagina