1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

NEWS!

Discussione in 'Santa Fe - Foto Video Stampa' iniziata da Massimiliano Guerra, 1 Feb 2008.

  1. Massimiliano Guerra

    Massimiliano Guerra GLOBAL MODERATOR
    Membro dello Staff Moderatore Globale Socio Premium Editoriale

    Registrato:
    8 Nov 2007
    Messaggi:
    9.102
    "Mi Piace" ricevuti:
    669
    Provincia:
    Roma RM
    Auto ed Allestimento:
    SantaFe CRDi Dinamic Top 4wd - ix20 1.4 MPi Xpossible
    In questo topic posteremo notizie che interessano il mondo dell'auto in generale e non solo, per affrontare appunto varie discussioni, senza intasare la pagina principale del forum Santafe!

    Per incominciare, una notizia molto interessante, (anche se a mio avviso una lucciola per lanterne!), per chi voglia convertire la propria E4 al DPF, sembrano che ci siano delle importanti svolte, ossia quella di acquistare ed omologare la proipria auto diesel E4, che in origine ne era sprovvista, di seguito l'articolo completo:

    Usando il gergo calcistico, si potrebbe parlare di un salvataggio in calcio d’angolo: a partire dal mese di giugno sarà possibile acquistare (ed omologare) il filtro anti particolato”retrofit”, installabile su qualsiasi auto che non ne sia già provvista.
    Un sospiro di sollievo per tutti i possessori di diesel Euro4 privi di FAP, soprattutto alla luce del dilagante proibizionismo adottato in alcune città (Roma e Milano su tutte).

    Il dispositivo, già in vendita in Trentino Alto Adige, potrà quindi essere acquistato in tutte le città italiane e, previo timbro sulla carta di circolazione volto ad attestarne l’effettiva installazione, permetterà di aggirare le molteplici limitazioni.
    Tutti felici? Nient’affatto: il nostro sesto senso impone prudenza. Innanzitutto, come testimoniare il corretto montaggio? Oppure, una volta che gli automobilisti si accorgeranno del peggioramento delle prestazioni e dei consumi (il FAP comporta questi due svantaggi), come certificare che il filtro non venga manomesso, o addirittura rimosso?

    Anche perché i controlli sui gas di scarico sono stati praticamente aboliti.
    È vero, rendere il FAP acquistabile non può che trattarsi di una soluzione tampone per rimediare ad una precedente indelicatezza (chiamiamola così): ma siamo sicuri che non sia la solita decisione furbetta? Forse sarebbe meglio non scherzare con l’attuale salute dell’ambiente.
     

Condividi questa Pagina