1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

Quella bugia chiamata VITA

Discussione in 'Off-Topic' iniziata da Artek, 6 Set 2008.

  1. Artek

    Artek Member

    Registrato:
    21 Ott 2007
    Messaggi:
    324
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Quella bugia chiamata VITA

    Osservando tutto quello che ci gira intorno, e tutto quello che facciamo di giorno in giorno, ci accorgiamo spesso, e forse anche con rammarico, di fare una vita frenetica. Vivere oggi significa vivere in modo frenetico. Anche quando si ha più tempo libero rispetto al solito, si è sempre costellati di piccoli o grandi impegni. A volte questi impegni possono anche essere piacevoli, ma sostanzialmente il tempo che possiamo dedicare veramente a noi stessi per rilassarci e rigenerarci rimane sempre veramente poco. Per la maggior parte delle persone, sicuramente il tempo libero che possono dedicare a se stesse è troppo poco... Ed a volte ci si domanda: ma è "VITA" questa? Tutto questo muoversi, rispettare orari, impegni, strade e cartelli stradali, limiti giusti o sbagliati, regole di condominio, regole della comunità, regole del paese, e poi code ad aspettare il proprio turno, persino per aspettare che gli altri correggano i loro errori. Tasse da pagare sempre più numerose ed onerose, che anche quando non si hanno problemi economici ci fanno comunque perdere gran parte del nostro tempo libero per essere pagate, per essere rispettate.
    Poi c'è l'inflazione che sale continuamente perchè appena qualcuno può alzare i prezzi li alza senza scrupoli, guardando solo il proprio tornaconto. E tutti gli altri a seguire che alzano a loro volta i prezzi, se possibile. Ma per chi è un lavoratore dipendente non è possibile alzare i propri prezzi, quindi lui rimarrà ad aspettare che qualcuno aumenti pure la sua busta paga. E così avvengono le proteste... Poi arriva il "contentino" del piccolo aumento, ma alla fine i perdenti sono sempre loro: i lavoratori dipendenti e quelli più onesti . Infatti l'aumento di stipendio non seguirà mai l'andamento dell'inflazione, perchè il coltello dalla parte del manico ce l'hanno i padroni del mercato. Quelli che più ne hanno più ne vogliono. Più ne sono dentro, e più è difficile che ne escano. E non ne usciranno, se non alla morte.
    Una VITA alla ricerca di che? Del benessere materiale. Ma tutto questo indaffaramento che non lascia mai tempo da dedicare a se stessi, neppure a chi ha denaro da buttare, può considerarsi benessere materiale?
    E' sicuramente una bella illusione di benessere materiale, ma certamente non lo è.
    Qualcuno crede che ci sia qualcosa di più della vita materiale, ma a riguardo riserva ben poco tempo. Di giustificazioni se ne troveranno a pacchi, ma il fatto è questo: c'è sempre meno tempo per occuparsi del "qualcosa di più". Qualcuno lo chiama Amore, qualcuno benessere spirituale, oppure in mille altri modi.
    Ma prima si mette davanti, quasi sempre, il benessere materiale. Che non c'è. Hai una bella villa? Hai una bella macchina? Hai un bel mucchio di soldi in banca? E se li hai, ti senti soddisfatto? Forse. Qualcuno potrebbe anche dire che lo è, ma sta mentendo. Perchè basta vedere come queste persone siano sempre indaffarate a contare i soldi, prendere impegni, andare a destra e a manca, persino a razzolare inutilmente mettendo in bella mostra la propria auto o, peggio, l'apparenza del proprio corpo, dare ordini ai subalterni, comprare tutto e di più, organizzare incontri, feste, vacanze... Tutto quello che fanno dimostra la loro non-soddisfazione, una ricerca continua di denaro o semplicemente di attenzioni altrui, qualcuno che li osservi e gli dia ragione, una continua ricerca di qualcosa che probabilmente non hanno capito cos'è.
    Era forse quel "qualcosa di più", di cui non trovano mai il tempo di occuparsi? Certo di sesso ne fanno. Se è "Amore" che cercano, allora ce l'hanno. A patto che fare sesso equivalga ad Amore... Ma non è solo questo che cercano. L'Amore è importante per la maggior parte di persone, ma quello che manca non si può definire semplicemente con la parola Amore. Certo è che l'Amore supera ogni ostacolo. Certo è che l'Amore rende felici e più aperti. L'Amore fa miracoli, se è vero Amore. Ma quello che le persone cercano maggiormente è la COMPRENSIONE.
    La parola giusta per definire quello che manca maggiormente in questa società è COMPRENSIONE.

    Quello che si desidera e si dovrebbe comprendere è incalcolabilmente grande. Si cerca di comprendere la vita in generale, se stessi, le persone più vicine e tutto il resto. E non si finisce mai di comprendere, perchè c'è sempre qualcosa che non si è ancora compreso. Molte cose che non si comprendono ci fanno stare male. L'Amore è certamente Comprensione, ma per comprendere bisogna Capire il perchè delle cose che viviamo! E saperle vedere dal punto di vista esterno, senza rimanerne identificati (intrappolati) ma semplicemente esserne consapevoli! Quando si è coinvolti in qualcosa che non si comprende completamente si diventa vittime inconsapevoli e si soffre quando poi non vanno per il verso giusto. E quello che manca è sempre e solo COMPRENSIONE, non c'è dubbio! E' questo quello che cercano continuamente, anche se inconsapevolmente, tutte le persone, ricche e povere, che vivono nel materiale o si illudono di vivere nello "spirituale". Non c'è niente di spirituale se manca comprensione. C'è solo una grossa bugia sotto un falso nome. Il nome dateglielo voi.

    L'illusione di comprendere
    Mi sono spesso imbattuto, anzi mi imbatto giornalmente in persone che sono di bell'aspetto, pulite, giovani, intelligenti, pronte, sveglie, che sanno lavorare, altruiste, praticamente degli Angeli. Solo con un piccolissimo (o grosso) difetto: non amano essere contraddette! Anzi, più cercate di metterle di fronte ad un punto di vista diverso dal loro, più vi riempiranno di spiegazioni, critiche ed alla fine minacce per dimostarvi che l'unico punto di vista è il loro!
    Ebbene queste persone sembrano vive. Apparentemente fanno una vita normale, fanno tutto quello che facciamo noi, possono anche sembrare migliori di noi. Ma sono vive solo in apparenza. La loro morte è totale, e quello che è più grave e che le rende incurabili è che NON LO SANNO!
    Siamo circondati da decine, migliaia di persone che apparentemente fanno una vita normale, ma non sono vive per niente!
    Il solo fatto di avere un corpo bello, in forma ed apparentemente senza problemi non significa affatto essere VIVO! Anzi, alcune di esse sono più MORTE dei MORTI!
    Persone che per difendere le loro ragioni o i loro punti di vista, e soprattutto per non vedere il Vostro punto di vista, sono disposte a tutto, anche ad uccidere! Questo ve la dovrebbe dire lunga su cosa sono realmene oltre l'apparenza...
    Purtroppo l'apparenza fisica nasconde troppe cose che non si vedono con gli occhi del corpo, cose orribili e ripugnanti che terrebbero chiunque alla larga se solo potessero vederle... Ma il corpo fisico è una maschera perfetta, un involucro impenetrabile che può nascondere qualunque tipo di mostro e di qualunque dimensione!!!
    E qui arrivo finalmente allo scopo che mi ero prefissato: raccontare quanto c'è di falso in tutta questa apparenza di vita che ci circonda, che non è vita . Spesso è MORTE TOTALE, esattamente l'opposto di quello che i nostri occhi vedono. L'inganno dell'apparenza dei nostri corpi è disdicevole. Ripugnante.

    Persone che hanno completato felicemente gli studi, che hanno una grande cultura generale, si ricordano quasi perfettamente migliaia di cose che hanno studiato, e che poi quando si trovano di fronte un punto di vista diverso dal loro hanno dei paraocchi che anzi li bendano completamente! Queste persone ci troviamo ad affrontare giornalmente! Purtroppo queste persone sono anche quelle che hanno il completo controllo di tutto e tutti, perchè con le loro argomentazioni riescono a plagiare la mente di chiunque abbia a che fare con loro. Difficile che qualcuno possa estraniarsi rimanendo nei paraggi. Significherebbe che quel qualcuno sappia perfettamente cosa ha di fronte oltre le apparenze... Non necessariamente queste persone debbono coprire un ruolo importante nella società. Anzi, spesso sono tra le più "semplici" ed apparentemente umili. Ma dovreste vedere cosa si nasconde dietro l'apparenza del loro corpo!
    Orribile persino doverlo raccontare!
    ...E questa la chiamano VITA!
    Ma è morte, essenzialmente.

    www.viafelicita.altervista.org
     
  2. denwis86

    denwis86 New Member

    Registrato:
    30 Ago 2007
    Messaggi:
    827
    "Mi Piace" ricevuti:
    2
    mmmmm

    secondo questo articolo sono morto...

    rip a me stesso allora

    che tristezza :(

    e cmq non sono d'accordo e prima o poi ti ucciderò siiii


    :D :D :D :D :D

    ovviamente sto scherzando, non concordo completamente con tutto quello che c'è scritto però alcuni concetti li condivido :)
     
  3. Artek

    Artek Member

    Registrato:
    21 Ott 2007
    Messaggi:
    324
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    ... La morte fisica conta relativamente...
    Una persona è morta quando non vede i punti di vista degli altri.
    Ciò non sigifica condividerli. Significa capirli senza fare scenate isteriche.

    Sicuramente hai molti difetti, Denwis, ma così isterico non ti ci vedo proprio... Forse mi sbaglio?
     
  4. denwis86

    denwis86 New Member

    Registrato:
    30 Ago 2007
    Messaggi:
    827
    "Mi Piace" ricevuti:
    2
    non lo so quanti difetti ho...però secondo me bisogna prendere la vita con entusiasmo...e cercare sempre di migliorarsi...o di puntare al meglio...

    isterico no, però sincero e un pò impulsivo si...
     

Condividi questa Pagina