1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

Tuner TV analogico o digitale?

Discussione in 'Santa Fe - Elettronica' iniziata da dollar101, 20 Giu 2008.

  1. dollar101

    dollar101 New Member

    Registrato:
    16 Mar 2008
    Messaggi:
    171
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Provincia:
    Milano MI
    Ho montato il tuner digitale (Kenwood KTC-D500E) e lo consiglio anzichè l'analogico. A parte nelle vie strette cittadine, la ricezione è costantemente perfetta. E' impressionante vedere la TV in movimento anche ad alta velocità senza il minimo disturbo. Nella mia zona (Milano est) si prendono facilmente RAI e Mediaset più tanti altri canali. Ho montato le due antenne apposite della Funke, vendute anche col marchio Kenwood, che sono amplificate e funzionano col sistema diversity del tuner. Ho settato a menù 0 secondi lo switch tra le due e praticamente non c'è visivamente interruzione nel passare da una all'altra. Il tuner ha un modulo CA di tipo Conax inutilizzabile in Italia, essendo prerogativa dei bouquet scandinavi. Niente Nagravision (Mediaset Premium).
     
  2. Unlocker

    Unlocker Member

    Registrato:
    1 Nov 2007
    Messaggi:
    147
    "Mi Piace" ricevuti:
    3
    Provincia:
    Bologna BO
    Bene, l'argomento mi interessa molto, l'avevo già proposto nel corso di un altro thread, ma non è stato molto seguito. Vostre esperienze tra analogico e digitale in movimento, in città (quali), fuori città etc, con quali ricevitori e quali antenne...forza ragazzi!
     
  3. Victorio71

    Victorio71 Member

    Registrato:
    14 Gen 2008
    Messaggi:
    446
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Provincia:
    Barletta-Andria-Trani BT
    Contento per dollar101, che ha trovato piena soddisfazione con il digitale terrestre. Io però non sarei così categorico nel consigliarlo in luogo dell'analogico. La scelta, a mio parere, va ponderata attentamente zona per zona, perché il DVB-T non ha lo stesso segnale dappertutto. Per fare un esempio, nella mia zona per ricevere la RAI bisogna puntare un'apposita antenna in direzione opposta a quella dei ripetitori di tutti gli altri canali, giacché la TV di Stato ufficialmente non trasmette ancora in digitale terrestre dalle mie parti. Il segnale, provenendo da molto lontano, perciò è più debole e facilmente influenzabile dal minimo ostacolo, per cui, a conti fatti, ho preferito installare l'analogico. In futuro, chissà, la situazione potrebbe cambiare (sicuramente migliorerà con lo switch-off definitivo), ma al momento e per alcuni anni ancora non è così semplice scegliere fra analogico e digitale terrestre. Nella zona di Milano probabilmente conviene orientarsi su quest'ultimo, grazie alla testimonianza di dollar101, ma altrove potrebbe non essere così...
     
  4. dollar101

    dollar101 New Member

    Registrato:
    16 Mar 2008
    Messaggi:
    171
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Provincia:
    Milano MI
    Sono d'accordo con Vittorio71. La scelta andrebbe fatta considerando la presenza di canali nella zona specifica in cui si circolerà più frequentemente. Io sono rimasto stupito per la quantità di canali disponibili nella mia e soprattutto per il fatto che la velocità del veicolo non influenzi minimamente la ricezione. Penso che il tuner e le due antenne lavorino egregiamente con l'unità centrale in modalità diversity. Mi ricordo le antenne degli autobus di una volta, di forma circolare per poter captare segnali su 360°, e nonostante questo i disturbi erano costantemente presenti. Probabilmente la tecnologia DVB-T si presta meglio ad applicazioni in movimento. Un'ultima cosa. Mi pare di aver letto che lo switch-off non sia molto in là da venire. Penso questione di pochi anni.
     
  5. Victorio71

    Victorio71 Member

    Registrato:
    14 Gen 2008
    Messaggi:
    446
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Provincia:
    Barletta-Andria-Trani BT
    A sentire quelli di due legislature fa, lo switch-off avrebbe dovuto esserci gia' stato. E invece... Ad ogni modo conviene pensare alla situazione attuale, perche' la TV vogliamo averla al meglio subito, senza star troppo dietro a quello che ci dicono i vari Governi. Il digitale, a patto che ci sia un buon segnale, risente senz'altro meno del movimento rispetto all'analogico, perche' non conosce vie di mezzo: o il pacchetto binario arriva e viene tradotto dall'apparecchio in una immagine priva di disturbi (eccetto gli artefatti collegati alla qualita' della compressione), oppure il pacchetto non giunge integro in tutto o in parte, e allora l'immagine non c'e' proprio! L'analogico ha invece un funzionamento piu' "morbido", nel senso che va anche con un segnale non ottimale, sia pure con una visione piu' o meno disturbata. La morale? E' sempre quella: fai merenda con... ehm... valutare attentamente caso per caso!
     

Condividi questa Pagina