1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

Un sogno chiamato Corea...

Discussione in 'Editoriale HCI' iniziata da Massimiliano Guerra, 20 Ott 2014.

  1. Massimiliano Guerra

    Massimiliano Guerra GLOBAL MODERATOR
    Membro dello Staff Moderatore Globale Socio Premium Editoriale

    Registrato:
    8 Nov 2007
    Messaggi:
    9.098
    "Mi Piace" ricevuti:
    643
    Provincia:
    Roma RM
    Auto ed Allestimento:
    SantaFe CRDi Dinamic Top 4wd - ix20 1.4 MPi Xpossible
    Restando nell'orbita del Global Hyundai Club Invitation, argomento che HCI nel tread dedicato e tramite gli approfondimenti dell'Editoriale sta trattando proprio in questi giorni, non poteva mancare l'intervista a Biagio Corallo, inviato d'eccezione assieme a Marco Nigro, per rappresentare Hyundai Club Italia al meeting in quel di Seul.
    Per tutti coloro che ancora non lo conoscono, Biagio oltre ad essere socio onorario di HCI, è l'unico pilota italiano iscritto in competizioni ufficiali, a partecipare privatamente con una Hyundai Elantra GT 2.000 da 170 cv!
    Le sue imprese sono di tutto rispetto, tanto da varcare i confini nazionali, fino ad arrivare negli uffici di Hyundai Motor Group in Corea del Sud...
    Già... Dovete sapere che quello che più piace ai vertici del brand sud coreano non sono tanto i risultati sportivi, (per quelli c'è il Hyundai Shell World Rally Team con la i20WRC pilotata da Thierry Neuville, Juho Hänninen, Dani Sordo, Chris Atkinson e Hayden Paddon, abbastanza direi...), bensì la passione, proprio come tutti noi #Hyundaisti...
    E Biagio di passione per Hyundai ne ha da vendere!
    In un certo qual modo l'invito in Corea di Hyundai Italia, negli Head Quarter di Hyundai Motor Group è stata una sorta di riconoscimento ai sogni, alla determinazione e perchè no a quel pizzico di sana follia di quel "ragazzo" del '64, che porta fiero il vessillo della sua Hyundai nelle conoscalate su e giù per l'Italia...

    [​IMG]

    Biagio, che faccia fanno nel paddock quando vedono la tua Hyundai Elantra GT schierata?

    Stupore, molta curiosità, ma anche molta stima nel vedere l'unico esemplare di Hyundai Elantra da competizione in Italia nel panorama automobilistico sportivo, una bella soddisfazione direi!

    Un pò la stessa espressione che avevi tu in Corea del Sud? Raccontaci, come è andata?

    Si diciamo che ero in uno stato misto tra meraviglia assoluta e stupore!
    Un contrasto di emozioni mi ha invaso, come quella di un bimbo che inizia ad esplorare le nuove scoperte della vita...
    La vista del nuovo e' stata predominante in questa unica e memorabile esperienza, praticamente ero quasi sempre a bocca aperta per così dire... Proprio come accade alle persone che visitano il mio paddock!


    Durante il GHCI hai avuto modo di confrontarti con persone provenienti da diverse parti del mondo, ma sopratutto con i sud coreani: cosa ti è piaciuto della loro cultura?

    Penso che la Corea trovandosi in Oriente, sia una terra molto completa rispetto a noi... Nel senso che i coreani vivono per cultura nell'interiorità, e dall'ultimo ventennio si sono avvicinati con un occhio più attento al nostro occidente.
    Questo fa di loro un popolo completo su tutti i punti di vista, ecco a noi manca proprio questo aspetto, viviamo esclusivamente della nostra cultura, quella italiana, per carità non da poco, ma potremmo imparare molto da loro!


    [​IMG]

    Vederla da fuori è una cosa... Come è stato viverla da dentro confrontandosi direttamente con i vertici di Hyundai Motor Group?

    E' andata proprio come non ti aspetti... O meglio come non sei abituato!
    Come detto precedentemente, il saper coniugare gli aspetti umani con la materialità, è secondo il mio punto di vista, un equilibrio ottimale!
    In poche parole quello che i Vertici ed i Manager di Hyundai ci hanno dimostrato... Rapportandosi con noi in maniera estremamente cordiale e familiare! Il risultato è stato quello di sentirsi sempre in ogni momento a proprio agio, proprio come in una grande famiglia... Stupendo!!!


    [​IMG]

    In Italia, (ma forse anche in Europa), non c'è esattamente la giusta percezione di quanto il Gruppo Hyundai sia grande. Vedendolo dall'Head Quartier, che idea ti sei fatto?

    Si è vero, concordo su quanto dici, ma è un marchio giovane e sta conquistando i mercati a passi di gigante...
    Noi sapevamo già quanto Hyundai sia imponente sul mercato globale, ma entrare direttamente in "casa" è qualcosa di inimmaginabile!
    La percezione che ho avuto personalmente, è che Hyundai Motor Group sia non grande, ma immenso!
    Ma lo dico senza esagerazioni... Secondo la mia opinione è solo questione di tempo, e anche il resto dei mercati, e di conseguenza l'Italia prenderanno piena coscienza di questo fenomeno asiatico...
    Personalmente faccio di una frase quasi un credo di vita, ossia "lasciamo che gli eventi seguono il loro corso..."
    Su questo, come appassionato del Brand sono molto fiducioso!


    [​IMG]

    Durante l'introduzione ti ho presentato quasi come un personaggio neoromantico... So che hai parlato in Hyundai di un tuo sogno...

    Questa risposta riflette un po' il contenuto di quella lettera che ho scritto con il cuore!
    Parlava di me, dei sogni che coltivo da quando ero bambino, ed in parte che ho realizzato...
    Soltanto con la passione si possono realizzare i sogni... La stessa passione che rispecchia la mia esperienza di uomo e pilota!
    Sono un sognatore, e voglio continuare ad esserlo...


    Cosa ti aspetti dal futuro (Hyundai)?

    Vuoi che ti dica la verità? (Pausa)... Non ho aspettative, perché dovrei?
    Cerco di vivere il presente al massimo, e sono dell'idea che se un giorno si realizzerà un sogno ne sarò felicissimo... E se non si realizzerà sarò felice ugualmente nel continuare a sognarlo!
    Un po' come è arrivata questa possibilità di partecipare al Global Hyundai Club Invitation 2014, niente di programmato, chi se l'aspettava?
    Oggi sono già felice ed onorato di aver vissuto questa esperienza... Per il futuro chissà!?


    Tra le immagini dell'evento, una tua foto in particolare mi ha colpito più di tutte: quella con te all'interno della i20WRC! Sensazioni?

    Semplicemente emozionato... Come un bimbo alla vigilia di Natale!
    Da appassionato di motori, da pilota e del brand salire a bordo della i20WRC è stata senza nessuna ombra di dubbio una fantastica esperienza, figuriamoci se la potevamo guidare!!!
    Comunque la i20WRC trasmetteva adrenalina anche da ferma... Si sentiva ancora l'energia della prima (e clamorosa aggiungerei!), doppietta nel Rallye Deutschland 2014!
    Niente male per una "debuttante", quindi averla li vicino e stringere il volante tra le mani è stato veramente suggestivo.


    [​IMG]

    Nelle prove dinamiche effettuate, quale modello tra quelli testati ti ha interessato maggiormente?

    Direi tutte le ammiraglie, nessuna esclusa, con una parentesi per la Genesis berlina, che devo dire è veramente qualcosa di strepitoso, curatissima in ogni particolare, e con prestazioni di tutto rispetto! Insomma di meglio era veramente difficile fare...
    Durante i test drive in pista ho avuto la possibilità di mettere i vari modelli in prova alla frusta, e come ben sai grazie alla mia esperienza di pilota non ci sono andato per niente leggero... Risultato? Bhe assolutamente tutte promosse!
    Se proprio vogliamo trovare un piccolo appunto è per l'elettronica di guida, ed in particolare sulla Veloster, troppo invasiva per me, a discapito della prestazione, ma tenete presente che sono abituato alla guida estrema, quindi abbastanza esigente, ma credo che nei frangenti di guida di tutti i giorni, la sicurezza sia la cosa più importante da sviluppare, e credo che Hyundai abbia sviluppato i controlli di guida proprio per aumentare gli standard di sicurezza ... Bisogna poi ammettere che i piloti sono poco attendibili in queste situazioni... (Ride!).


    [​IMG]

    Tornando al GHCI, cosa ti ha trasmesso questa esperienza?

    Indubbiamente una sensazione percepita da tutti, anche letta nel tuo report del GHCI 2013... Senso di amicizia!!!
    Amicizia con gli altri rappresentanti dei Club Hyundai da ogni parte del mondo!
    C'era un grande senso comune che ci faceva sentire già molto legati: la passione per tutto ciò che è Hyundai!
    E soprattutto il contatto con i grandi Manager Hyundai, godere della loro compagnia e disponibilità è stata un esperienza unica ed indimenticabile, e solo Hyundai poteva riuscirci!
    E' per questo che mi sento di ringraziare calorosamente Hyundai Italia per avermi fatto vivere questa esperienza, Hyundai Club Italia per avermi proposto e supportato in questa incredibile avventura!
    Grazie di cuore!!!


    [​IMG]

    Siamo certi che le sensazioni che si percepiscono in queste esperienze sono quasi uniche e difficili da condividere, ma noi siamo qui per far si che tutti possano sentirle... O almeno ci proviamo!
    Concludo con una frase di Fabio Volo: "Fai vedere al tuo sogno che veramente ci tieni a incontrarlo, senza pretendere che lui faccia tutta la strada da solo per arrivare fino a te, poi le cose accadono. I sogni hanno bisogno di sapere che siamo coraggiosi."


    Massimiliano Guerra per Hyundai Club Italia
     

Condividi questa Pagina