• Usate sempre una password efficace o gli spammer possono bucarvi l'account!

Benzina e gasolio in aumento come le colonnine gestite dai petrolieri, dove andremo?

MasterPc

PRESIDENTE HYUNDAI CLUB
Membro dello Staff
Amministratore
Moderatore Globale
Socio Premium
Registrato
29 Ago 2007
Messaggi
13.961
Punteggio reazioni
9.406
Provincia
Pisa PI
Auto ed Allestimento
Ex Hyundai Coupe Super Tuning
Anno
2000
fuels-2119543_1280-1024x738.jpg
Sta finendo il periodo invernale e come quasi sempre il petrolio tende ad alzare e i costi di benzina e gasolio seguono il corso.
Negli ultimi 20 anni circa (periodo in cui la mia mente corre ancora con barlumi di memoria) ogni volta il petrolio sembra alzare (uso il condizionale) il prezzo alla pompa immediatamente sale mentre quando scende fa fatica a scendere alla pompa.

Risultato apparente è che spesso si vedono prezzi pubblicizzati al barile bassi quanto il periodo precedente ma il costo alla pompa rimane alto e non come in precedenza.
Questo è un problema annoso.


Inoltre la leggenda che all'estero costa meno... ma sarà leggenda?
In fondo al post trovate una tabella "rubata" da il sole 24 ore che trovate qui. potete vedere che forse tanto leggenda non è...

Sarà che quando inizia la bella stagione l'Opec incominci a ridurre "speculativamente" l'estrazione per aumentare i profitti (contando che la gente si sposterà di più e quindi il consumo di carburante aumenterà), oppure perchè le compagnie petrolifere che non sono onlus di beneficienza fanno una cosa similare?
Questo avviene sistematicamente anche durante il periodo dedicato alle ferie.

Parlando di energia con le rinnovabili che sono preponderanti nella produzione di energia da questo periodo in poi abbiamo i gestori delle colonnine (che sono in gran parte le stesse compagnie petrolifere di cui sopra) stanno tutti riducendo gli abbonamenti e aumentato il costo al consumo.​
Per fare un paragone in Francia al consumo il costo di 1Kwh alle colonnine Super Fast costa intorno ai 30-35 cents qui si supera in taluni casi i 90 cents!

Insomma... a benzina la media di consumo "normale" varia da 12 a 15 km/litro (in città costa tanto spostarsi, in extra meno), le auto utilitarie talvolta fanno meglio se si sta attenti...
A gasolio si va da 12 a 20... stessa cosa... in città è morte nera, fuori sono tra le auto più efficienti ad oggi.

La moda e la comodità ci porta ad usare auto grandi e pesanti, che però inevitabilmente consumano...

L'elettrificazione ha migliorato perchè con le varie mild, full-hybrid i consumi si sono abbassati anche di tanto (ma le auto costano però anche molto di più).
L'elettrico puro conviene molto se si ricarica a casa ma fuori è una bolgia nei prezzi quasi a pensare al ridicolo... anzi semplicemente è da fuori di testa!
L'unica soddisfazione è che talvolta auto che hanno più di 200 cv consumano quanto un'utilitaria 1000cc se non meno, ma ci sono tanti ma...

Insomma... come vedete la mobilità nel prossimo futuro?
Ci potranno essere delle soluzioni per "soffrire" meno o continueremo ad essere le galline dai "serbatoi" d'oro?


Intanto la tabella dei prezzi medi del carburante in europa:

1712734499035.png
 

bobkent

Socio Premium
Registrato
13 Ott 2022
Messaggi
1.170
Punteggio reazioni
960
Provincia
Novara NO
Auto ed Allestimento
Hyundai i20 1.2 MPi ConnectLine Phantom Black + i20 2017 1.1 CRDi Blackline Phantom Black
Anno
2022
Purtroppo, come ben dici tu, il prezzo della benzina aumenta regolarmente quando la gente comincia a usare maggiormente i mezzi per andare in giro. Aumenta la richiesta, aumentano i prezzi, è la legge del mercato. E poi, come al solito, dobbiamo ricordare che i prezzi in Italia sono fortemente penalizzati da accise, gabelle e tasse varie per eventi avvenuti anche un secolo fa e che continuano a pesare pesantemente sul prezzo alla pompa. In altri paesi i prezzi sono inferiori anche per questo motivo. Ad esempio, posso confermare che in Croazia (ci sono stato circa un mese fa) il prezzo è anche inferiore se si fa rifornimento in distributori non "di marca", un pò come succede per le nostre "pompe bianche".
1712736451172 (Copy).jpg

Per quanto riguarda il costo al Kw delle colonnine, si vocifera che potrebbe aumentare notevolmente nei prossimi mesi. E questo sarebbe, probabilmente, la mazzata finale a un mercato dell'elettrico già agonizzante.
Il futuro? Il mercato, secondo me, continuerà a essere gestito a proprio piacimento dalle compagnie petrolifere, che in questi ultimi tempi stanno diversificando il proprio mercato andando verso il mercato del Kw. E i prezzi saranno sempre loro a gestirli.
 

MasterPc

PRESIDENTE HYUNDAI CLUB
Membro dello Staff
Amministratore
Moderatore Globale
Socio Premium
Registrato
29 Ago 2007
Messaggi
13.961
Punteggio reazioni
9.406
Provincia
Pisa PI
Auto ed Allestimento
Ex Hyundai Coupe Super Tuning
Anno
2000
Interessante il prezzo in croazia, e chi è in italia vicino al confine ne può certamente approfittare.

Per il prezzo dell'energia, sicuramente in Italia c'è un cartello... chi ha tesla è felice, da essere una delle compagnie più care qualche anno fa ad essere colei che è meno cara adesso.
Il problema più grosso è che le compagnie petrolifere fanno quel che vogliono in Italia, appoggiate fondamentalmente da un governo che sì... da gli incentivi (perchè deve) ma al quale di fatto non importa nulla, anzi.

Abbiamo il più alto numero di auto d'europa rispetto alla popolazione, abbiamo un consumo di carburante esagerato dove fanno una buona fetta di PIL... come può interessare loro rispettare l'elettrico?
Chi ha oggi un'abitazione e ha il fotovoltaico può certamente godere dell'elettrica.
Se hai l'elettrica puoi ricaricare a casa con costi più bassi (notevolmente più bassi), puoi con le nuove auto e una wall box gestire anche l'energia di casa con la batteria dell'auto che ti fa di fatto scollegare l'abitazione dalla rete, puoi caricare di giorno a prezzo ancora inferiore... per il 75% del tempo che giri hai un vantaggio enorme.​
Quando ci sarà più scelta, tra qualche anno, questa realtà si ritorcerà contro lo stato, per questo i media remano contro (presumo prezzolati da chi ha questi interessi) facendo diventare quest'auto brutta e cattiva.​
Come peraltro sta succedendo anche con i diesel che da auto che avevano consumi incredibilmente bassi e vantaggiosi ora sono i responsabili di tutti i mali del mondo!​

Credo che chi oggi si organizzerà al meglio e riuscirà a trovare anche un luogo di lavoro "vicino" potrà avere meno spese e sopravvivere.
L'era di "mi sposto anche lontano per lavoro" inizia a essere una pessima idea.

Un mio amico anni fa mi disse: ho 2 offerte, una dove mi danno 1000 euro al mese ma è a 400 metri da casa, un'altra mi danno 1500 euro al mese ma devo andare da verona a bergamo tutti i giorni... ho scelto quella da 1000 euro al mese: 2 ore di strada in meno, benzina (tanta in meno), usura auto in meno, autostrada in meno, pranzo fuori risparmiato... quei 500 euro in più si polverizzerebbero in un attimo.
mentre qui esco mi alzo 30 minuti prima, ci vado a piedi, pranzo a casa, appena stacco sono a casa... alla fine risparmio e/o guadagno forse di più, guadagno in salute e meno rischi su strada e vivo meglio e probabilmente in 10 anni non devo cambiare mai l'auto perchè non la consumo per strada.​

Questa è una realtà che oggi va valutata con grande attenzione!

E voi? come siete organizzati?
Io lavoro a 5 km da casa (per adesso)... fortunatamente.
 

bobkent

Socio Premium
Registrato
13 Ott 2022
Messaggi
1.170
Punteggio reazioni
960
Provincia
Novara NO
Auto ed Allestimento
Hyundai i20 1.2 MPi ConnectLine Phantom Black + i20 2017 1.1 CRDi Blackline Phantom Black
Anno
2022
Interessante il prezzo in croazia, e chi è in italia vicino al confine ne può certamente approfittare.
Sicuramente chi abita a Trieste e dintorni va il Slovenia, che è molto vicina. Appena dopo il confine il prezzo era (un mese fa) di 1,56€, più cara che in Croazia, ma sempre più conveniente che in Italia. Quello della foto è il prezzo a Pola, probabilmente non nelle grandi città è anche migliore.
Il problema più grosso è che le compagnie petrolifere fanno quel che vogliono in Italia, appoggiate fondamentalmente da un governo che sì... da gli incentivi (perchè deve) ma al quale di fatto non importa nulla, anzi.
Il principale problema è quello, e non dipende dal colore del partito. Un governo qualsiasi che incassa iva e accise su carburanti con un prezzo di un certo livello non guarderà mai al portafogli di chi deve fare rifornimento.
Abbiamo il più alto numero di auto d'europa rispetto alla popolazione, abbiamo un consumo di carburante esagerato dove fanno una buona fetta di PIL... come può interessare loro rispettare l'elettrico?
Oltre al grande numero di auto c'è da dire che la maggior parte dei trasporti pesanti avviene su gomma e i camion non è che fanno 30 km con un litro di gasolio...... In altri parti d'Europa, ad esempio in Svizzera che conosco bene, il trasporto su treno delle merci e anche dei camion è fortemente incoraggiato.
Chi ha oggi un'abitazione e ha il fotovoltaico può certamente godere dell'elettrica.
Se hai l'elettrica puoi ricaricare a casa con costi più bassi (notevolmente più bassi), puoi con le nuove auto e una wall box gestire anche l'energia di casa con la batteria dell'auto che ti fa di fatto scollegare l'abitazione dalla rete, puoi caricare di giorno a prezzo ancora inferiore... per il 75% del tempo che giri hai un vantaggio enorme.​
Sì, ma non tutti hanno la possibilità di avere la wallbox a casa. Personalmente non posso, giusto per fare un esempio.
Quando ci sarà più scelta, tra qualche anno, questa realtà si ritorcerà contro lo stato, per questo i media remano contro (presumo prezzolati da chi ha questi interessi) facendo diventare quest'auto brutta e cattiva.​
Come peraltro sta succedendo anche con i diesel che da auto che avevano consumi incredibilmente bassi e vantaggiosi ora sono i responsabili di tutti i mali del mondo!​
Giusto settimana scorsa abbiamo ritirato per mia moglie una i20 della generazione precedente col tre cilindri 1.1 diesel. Ha già fatto più di 500 km dopo aver fatto il pieno e l'indicatore del carburante è ancora di due tacche sopra la metà, niente male, direi!
Ed è anche questa una Euro 6, per cui molto avanti per quanto riguarda le disposizioni ambientali, quando si vedono in giro tante auto diesel che fanno un fumo nero allucinante e mi chiedo sempre come facciano a passare la revisione (sempre che la facciano......).
Credo che chi oggi si organizzerà al meglio e riuscirà a trovare anche un luogo di lavoro "vicino" potrà avere meno spese e sopravvivere.
L'era di "mi sposto anche lontano per lavoro" inizia a essere una pessima idea.

Un mio amico anni fa mi disse: ho 2 offerte, una dove mi danno 1000 euro al mese ma è a 400 metri da casa, un'altra mi danno 1500 euro al mese ma devo andare da verona a bergamo tutti i giorni... ho scelto quella da 1000 euro al mese: 2 ore di strada in meno, benzina (tanta in meno), usura auto in meno, autostrada in meno, pranzo fuori risparmiato... quei 500 euro in più si polverizzerebbero in un attimo.​
mentre qui esco mi alzo 30 minuti prima, ci vado a piedi, pranzo a casa, appena stacco sono a casa... alla fine risparmio e/o guadagno forse di più, guadagno in salute e meno rischi su strada e vivo meglio e probabilmente in 10 anni non devo cambiare mai l'auto perchè non la consumo per strada.​

Questa è una realtà che oggi va valutata con grande attenzione!
Direi che il ragionamento è ineccepibile. Bisogna considerare tutte le componenti quando si trova un lavoro. Oltre al risparmio economico secondo me c'è anche un benessere mentale dato dall'essere vicino a casa e tornarci nel giro di cinque minuti quando si esce al lavoro, evitando lo stress del viaggio, con pericolo di trovare grande traffico.
E voi? come siete organizzati?
Io lavoro a 5 km da casa (per adesso)... fortunatamente.
Io lavoro a 23 km da casa, ci metto 20 minuti per arrivare al lavoro quando le scuole sono chiuse e quasi mezz'ora quando sono aperte. Per fortuna la mia i20 non consuma tanto.....
 

bobkent

Socio Premium
Registrato
13 Ott 2022
Messaggi
1.170
Punteggio reazioni
960
Provincia
Novara NO
Auto ed Allestimento
Hyundai i20 1.2 MPi ConnectLine Phantom Black + i20 2017 1.1 CRDi Blackline Phantom Black
Anno
2022
Interessante il prezzo in croazia, e chi è in italia vicino al confine ne può certamente approfittare.
Ho dimenticato una precisazione. A Pola c'è anche la Shell, ma lì il costo (per benzina e gasolio) era di 1,54 €.
Qualche centesimo in più, ma sempre meno che in Italia.....
 

MasterPc

PRESIDENTE HYUNDAI CLUB
Membro dello Staff
Amministratore
Moderatore Globale
Socio Premium
Registrato
29 Ago 2007
Messaggi
13.961
Punteggio reazioni
9.406
Provincia
Pisa PI
Auto ed Allestimento
Ex Hyundai Coupe Super Tuning
Anno
2000
Sì, ma non tutti hanno la possibilità di avere la wallbox a casa. Personalmente non posso, giusto per fare un esempio.
Ad un amico scherzando ho detto: cosa aspetti a cambiar casa?!? :D :D :D
Ne parleremo tra diversi anni... sognando di andare in pensione e lasciare l'italia per un paese diverso ;)
 

bobkent

Socio Premium
Registrato
13 Ott 2022
Messaggi
1.170
Punteggio reazioni
960
Provincia
Novara NO
Auto ed Allestimento
Hyundai i20 1.2 MPi ConnectLine Phantom Black + i20 2017 1.1 CRDi Blackline Phantom Black
Anno
2022
Ne parleremo tra diversi anni... sognando di andare in pensione e lasciare l'italia per un paese diverso ;)
Non nascondo che pure io sto facendo questo pensiero da qualche tempo.....
 
Registrato
10 Lug 2023
Messaggi
213
Punteggio reazioni
69
Provincia
Padova PD
Auto ed Allestimento
Tucson
Anno
2018
Per quanto riguarda il costo al Kw delle colonnine, si vocifera che potrebbe aumentare notevolmente nei prossimi mesi.
Non vorrei che vada a finire come per il pellet: quando si stava sviluppando i prezzi di un sacco da 15kg erano molto più bassi di adesso...per invogliare la gente a prendersi una stufa a pellet... Non mi sembra che ci sia carenza di legna: con la tempesta Vaia sono venuti giù talmente tanti alberi che la metà stanno diventando marci abbandonati nei boschi. E sono ancora là da anni. O, come leggevo qualche tempo fa, lo stanno svendendo. Rischiamo che, quando le auto elettriche saranno molto diffuse e non ci sarà più bisogno di invogliare nessuno a comprarle, il prezzo al Kw schizzi sempre più in alto (fremo restando le altre variabili).
 

giola89

Socio Premium
Registrato
29 Mar 2010
Messaggi
1.694
Punteggio reazioni
1.082
Provincia
Milano MI
Auto ed Allestimento
Hyundai i30 1.6 Crdi 136cv Style
La benzina sarà sempre uno dei beni primari in Italia, non avendo una rete capillare di mezzi pubblici efficiente, e avendo ancora delle infrastrutture vecchie, la benzina verrà largamente utilizzata per anni e anni...

Le accise non verranno mai tolte, primo perche sono tasse "gratis" e secondo perché dovessero mai toglierle, metterebbero altre tasse su qualsiasi altra cosa possibile per rientrare della perdita...

L'elettrico avrà lo stesso problema, oggi che è poco diffuso, si mantiene tranquillamente, ovviamente da escludere il prezzo folle della auto stessa.
Domani magari con prezzi più bassi di acquisto e più presenza sul territorio, che vuoi fare, non vuoi aumentare la corrente?


La stessa cosa la stanno facendo sul risparmio energetico delle case..
Fondi per ristrutturazione, per poi avere case che consumano realmente meno, si ma poi?r Secondo me ariveremo sempre al pareggio dei costi con tutti gli aumenti futuri
 
Registrato
10 Lug 2023
Messaggi
213
Punteggio reazioni
69
Provincia
Padova PD
Auto ed Allestimento
Tucson
Anno
2018
La benzina sarà sempre uno dei beni primari in Italia, non avendo una rete capillare di mezzi pubblici efficiente, e avendo ancora delle infrastrutture vecchie, la benzina verrà largamente utilizzata per anni e anni...

Le accise non verranno mai tolte, primo perche sono tasse "gratis" e secondo perché dovessero mai toglierle, metterebbero altre tasse su qualsiasi altra cosa possibile per rientrare della perdita...

L'elettrico avrà lo stesso problema, oggi che è poco diffuso, si mantiene tranquillamente, ovviamente da escludere il prezzo folle della auto stessa.
Domani magari con prezzi più bassi di acquisto e più presenza sul territorio, che vuoi fare, non vuoi aumentare la corrente?


La stessa cosa la stanno facendo sul risparmio energetico delle case..
Fondi per ristrutturazione, per poi avere case che consumano realmente meno, si ma poi?r Secondo me ariveremo sempre al pareggio dei costi con tutti gli aumenti futuri
Della serie: "prima ti incentivo, poi quando non puoi più farne a meno, ti .... pardon....ti disincentivo"
 

mister v

Utente Ben Noto
Registrato
16 Dic 2016
Messaggi
1.563
Punteggio reazioni
1.591
Provincia
Firenze FI
Auto ed Allestimento
i20 1.2 Comfort+Login 84 CV e i10 1.0 login
Della serie: "prima ti incentivo, poi quando non puoi più farne a meno, ti .... pardon....ti disincentivo"
Chiaro, è sempre il solito trucchetto. Anche con i monopattini elettrici hanno fatto così: prima li hanno incentivati facendoli passare per mezzi di trasporto a costo zero, poi quando hanno iniziato a essercene tanti hanno messo targhe e RC obbligatorie per guadagnarci sopra (ma ufficialmente lo hanno fatto per la nostra sicurezza: ci mancherebbe altro)
 

giola89

Socio Premium
Registrato
29 Mar 2010
Messaggi
1.694
Punteggio reazioni
1.082
Provincia
Milano MI
Auto ed Allestimento
Hyundai i30 1.6 Crdi 136cv Style
Esatto, come qualsiasi altro incentivo.
Dopo poco tempo hanno messo tasse o alzato i costi generali.
Il diesel negli anni 80 costava la metà e rendeva più del benzina a livello chilometri, è stato iper tassato con il bollo
Oggi Il superbollo sulle auto sopra i 250 cavalli.
Oppure l'auto storica dopo 20 anni, oggi è solo dopo i 30 quindi Tranne che in poche regioni si paga il bollo o una parte del bollo.
Il bonus 110 praticamente specchietto per le allodole, con prezzi ultra gonfiati.


Il consumatore finale la prenderà sempre in quel posto...
 
Registrato
10 Lug 2023
Messaggi
213
Punteggio reazioni
69
Provincia
Padova PD
Auto ed Allestimento
Tucson
Anno
2018
Cmq anch'io come MasterPc e Bobkent sto cominciando a pensare, vista l'età, ad un "buen ritiro": mi godrò la pensione con una tassazione più bassa (spero) e con un costo della vita inferiore (di sicuro). Parlano bene del Portogallo...non è neanche tanto distante.
 

bobkent

Socio Premium
Registrato
13 Ott 2022
Messaggi
1.170
Punteggio reazioni
960
Provincia
Novara NO
Auto ed Allestimento
Hyundai i20 1.2 MPi ConnectLine Phantom Black + i20 2017 1.1 CRDi Blackline Phantom Black
Anno
2022
Cmq anch'io come MasterPc e Bobkent sto cominciando a pensare, vista l'età, ad un "buen ritiro": mi godrò la pensione con una tassazione più bassa (spero) e con un costo della vita inferiore (di sicuro). Parlano bene del Portogallo...non è neanche tanto distante.
Personalmente, avendo un camper, penso anche a qualcosa di itinerante. :) Fine OT, dài.... ;)
 

MasterPc

PRESIDENTE HYUNDAI CLUB
Membro dello Staff
Amministratore
Moderatore Globale
Socio Premium
Registrato
29 Ago 2007
Messaggi
13.961
Punteggio reazioni
9.406
Provincia
Pisa PI
Auto ed Allestimento
Ex Hyundai Coupe Super Tuning
Anno
2000
Il problema delle colonnine e dei prezzi, al di là che in Italia crestano tutti come fuorilegge, è che i gestori, spinti dallo spirito dello stato di incentivare hanno creato un sistema che si sorreggeva all'inizio male (ma era gestibile per tutti) accollandosi un certo costo per le colonnine (che non sono certamente economiche).
Poi il boom auspicato dallo stato e da loro delle elettriche non c'è stato e in qualche modo hanno dovuto tirare i remi in barca.

Però è un cane che si morde la coda.
Il pun è sotto 10 cents... al consumo ti danno l'energia da 50 a 1 euro, si parla di cifre che non esistono.
Alcuni ancora danno abbonamenti meno esosi ma sulle colonnine lente, quindi è ovviamente svantaggioso.
Se invece chi decide per l'elettrica ha possibilità di ricaricare a casa, di fatto se ne frega se per il singolo viaggio a spot deve pagare di più... ovviamente.
La cosa cambia per chi ha l'auto in strada.
E pensare che all'estero hanno prezzi nettamente diversi.
Se si pensa che al consumo in francia pagano 30 cents al kw e la benzina costa come da noi, ovviamente l'elettrica conviene tanto.
La media è circa 7km/Kwh... con il prezzo di 1 litro di benzina si fanno 40 e passa km! (IN FRANCIA).
Questo da noi avviene se carichi a casa.

Inoltre sembra che diversi costruttori stiano traccheggiando con le uscite, hanno già pronti tanti modelli, ma visto che l'elettrico ancora non prende piede... stanno lavorando anche (ovviamente) sui termici.

Però le voci che la benzina potrà andare a 2,5 euro non è certo rassicurante (non che adesso costi poco... siamo quasi di nuovo a 2 euro e 1,9 non è che è gratis, sempre tanto è!
Se ne uscirà? mha....
 

bobkent

Socio Premium
Registrato
13 Ott 2022
Messaggi
1.170
Punteggio reazioni
960
Provincia
Novara NO
Auto ed Allestimento
Hyundai i20 1.2 MPi ConnectLine Phantom Black + i20 2017 1.1 CRDi Blackline Phantom Black
Anno
2022
Poi il boom auspicato dallo stato e da loro delle elettriche non c'è stato e in qualche modo hanno dovuto tirare i remi in barca.
Personalmente continuo a non capire questa cosa. Quando ci sono cambiamenti su questa scala, anche e soprattutto se imposti, tutti i produttori di merci (qui si parla di auto, ma il discorso è generale) fanno studi per capire se davvero convenga il passaggio a un altro prodotto molto differente da quello che si è prodotto (scusate la ripetizione) fino a quel momento. Possibile che casa automobilistiche non abbiano fatto questi studi per capire se dovevano o meno cominciare a investire nell'elettrico tralasciando i motori termici? Eppure si leggeva di case come Mercedes, Volvo e altre che sbandieravano a gran voce che dal 2030 (o giù di lì) TUTTA la loro produzione sarebbe stata elettrica, abbandonando i motori termici. Possibile che nessuno abbia pensato di "sentire" il mercato e valutare per bene prima di fare tutti questi investimenti e questi proclami? Stellantis sta tornando sui suoi passi, Carlos Tavares parla della "Grande Panda" che dovrebbe fare immense quote di mercato in versioni ibrida ed elettrica (detto quasi sottovoce). Forse perchè i dati delle vendite di marzo dicono che sono state vendute 142 esemplari di 500 elettrica? Ok, è un modello ormai ha qualche anno sulle spalle, ma si tratta di un'auto che dovrebbe essere rivolta principalmente ai giovani, ma tra i giovani chi ha almeno 26.000€ (prezzo base) per comprarsi una 500 elettrica? E chi, tra quelli che hanno più possibilità economiche, si compra la 500 come auto di famiglia? Una mia collega ha la 500 (tradizionale) e io la prendo perennemente in giro perchè le dico che ha il bagagliaio dei puffi! :D Ha due figli piccoli, ma ne può portare in giro uno per volta, perchè nel bagagliaio un passeggino non ci sta e, con tutto quello che ci si deve portare dietro quando si hanno dei bimbi è impossibile portarne in giro due contemporaneamente. Infatti quando portano in giro entrami i figli usano la Stelvio (rigorosamente turbodiesel) del compagno.
Sull'ultimo numero di Quattroruote c'è una prova della Mazda CX60 ibrida che monta un motore diesel a sei cilindri, un macchinone con consumi quasi da utilitaria, molto efficiente, ma costa più di 60.000€. A corollario della prova c'è una breve intervista al CEO di Mazda Europa che ribadisce, come altri, che la svolta elettrica non è assolutamente il futuro, ma lo sono i carburanti sintetici e i motori ottimizzati per ridurre le emissioni, anche per rientrare nella "famigerata" (cito) normativa Euro 7. E sottolinea come la "rivoluzione elettrica" sarà una cosa solo per pochi, visti i costi delle auto.
L'auto elettrica più venduta in Italia è la Tesla Model Y, seguita a ruota dalla Model 3, auto che, anche con gli incentivi, partono da più di 30.000 € (60 milioni del vecchio conio per chi ha qualche capello bianco come il sottoscritto..... :wohow:), che sono soldi! Tra dispositivi di sicurezza, costi vari e guadagni dei produttori di auto ormai non esistono più auto nuove da 10/12.000 € come anni fa. Non è un caso, infatti, che anche i prezzi dell'usato siano schizzati alle stelle, dal momento che non tutti possono permettersi un'auto nuova visti gli stipendi medi.
Inoltre sembra che diversi costruttori stiano traccheggiando con le uscite, hanno già pronti tanti modelli, ma visto che l'elettrico ancora non prende piede... stanno lavorando anche (ovviamente) sui termici.
Qui dovrei riprendere quanto detto qui sopra.......
Però le voci che la benzina potrà andare a 2,5 euro non è certo rassicurante (non che adesso costi poco... siamo quasi di nuovo a 2 euro e 1,9 non è che è gratis, sempre tanto è!
Se ne uscirà? mha....
Di scuse per aumentare la benzina (e i loro introiti) le case petrolifere ne inventano sempre di nuove. Quando il costo del petrolio sale, aumentano immediatamente il costo, anche se il petrolio che stanno raffinando è stato comprato a prezzi inferiori mesi prima. Quando il costo del petrolio scende, però i prezzi non scendono con la stessa rapidità...... :x:
 

MasterPc

PRESIDENTE HYUNDAI CLUB
Membro dello Staff
Amministratore
Moderatore Globale
Socio Premium
Registrato
29 Ago 2007
Messaggi
13.961
Punteggio reazioni
9.406
Provincia
Pisa PI
Auto ed Allestimento
Ex Hyundai Coupe Super Tuning
Anno
2000
Ovviamente non scende... sarebbero matti a farlo ;)

In ogni caso l'auto elettrica è una delle cose che sono state imposte, fondamentalmente, senza che facesse il suo percorso naturale: solo Tesla ha saputo sfruttarne le opportunità.
Se si pensa che della fetta del mercato elettrico il 75% (o giù di lì) ce l'ha tesla.

Che peraltro ha anche la forza di creare infrastrutture di ricarica.
Le sue sono oggi le più economiche in italia, anche se è cmq cara, peraltro la compra, l'energia, dall'italia, per cui gliela faranno pagare cara, ma gli basta perchè è una forza importante per vendere le proprie auto.

Mazda... ai giapponesi dell'elettrica gliene frega ZERO SPACCATO.
Non sono pronti, non hanno voglia, non la incentivano, hanno altrove la loro forza... non gliene frega assolutamente nulla adesso.

Il 95% in italia e il 90% fuori è dominato dal termico.

L'unica cosa: per il carburante occorre andare dai petrolieri... che fanno quel che gli pare ovviamente.
Con l'elettrica ci possono essere dei casi che l'energia te la fai e la ricarichi svincolandoti da quel che è il laccio della mobilità: questo non piace a qualcuno temo...

Pensando complottista... se non hai vincoli non ti possono controllare.
Se ti tolgono la benzina e il gasolio sei bloccato, entri in panico.
Il sole non possono toglierlo, al massimo possono spararti all'impianto FV ;)

Non lo so... qualcosa non mi torna... a volte penso che l'elettrica non sarà il futuro, ma nemmeno i carburanti che conosciamo... qualcosa dovrà cambiare e non penso che sarà una cosa buona.
 

MasterPc

PRESIDENTE HYUNDAI CLUB
Membro dello Staff
Amministratore
Moderatore Globale
Socio Premium
Registrato
29 Ago 2007
Messaggi
13.961
Punteggio reazioni
9.406
Provincia
Pisa PI
Auto ed Allestimento
Ex Hyundai Coupe Super Tuning
Anno
2000
In ogni caso il mio suggerimento, poichè si parla di benzina e diesel e del loro costo è il seguente:

  • cercate di avere uno stile di guida oculato... senza accelerazioni senza motivo.
  • cercate di avere l'occhio lungo e vedere in anticipo se, per esempio, vedete coda o un semaforo che sta scattando rosso o che è da tanto verde (quindi scatterà a breve).
    In quel caso togliete il piede dall'acceleratore e fate scorrere l'auto: entra il CUT-OFF... ovvero in quel momento consuma zero ma avanzerà lo stesso.
  • se state rallentando troppo ma avete ancora dello spazio davanti a voi: togliete la marcia (o premete la frizione) e fate scorrere (o veleggiare) l'auto.
  • Usate quando possibile il cruise... molte vs. auto hanno quello adattivo che è una figata e vi fa risparmiare carburante.
  • Se avete le marce innestate appena possibile la marcia più lunga senza far sforzare troppo il motore.
  • Se avete percorsi alternativi, anche se sono più lunghi valutate che magari vi permette di saltare alcune code, per testare azzerate il cdb e fate i vari percorsi per vedere come si comportano i consumi:
    Esempio: 15 km standard 11 km/litro - 30 minuti = 1,36 litri
    Esempio2: 20 km standard 17 km/litro - 20 minuti =1.17 litri e 10 minuti per aver saltato delle file.
    In 20 giorni lavorativi: sono circa quasi 4 litri (pochi) e 3 ore e mezza risparmiate (TANTE)
  • Se avete tanti km sulle spalle... fate cambiare l'olio del cambio o del differenziale mettendo olio "buono"... in questo caso un olio di alta qualità (io ho messo nella mai Hyundero un bardahl per il cambio togliendo quello della casa) come i più recenti 75w80... permette di dare lubrificazione ma poco "attrito", questo fa consumare meno energia alla trasmissione.
    Il vs. meccanico potrà magari darvi un aiuto nella scelta.
  • Mettete un olio buono per il motore e fate una manutenzione scrupolosa... questa si ripaga nel minor consumo.
  • Filtro motore non vecchio di 40.000km... ma sostituitelo ad ogni tagliando!
  • Non girate sempre carichi... se potete scaricate l'auto delle cose inutili.
  • Se avete le barre sul tetto e non vi servono (perchè le usate per andare a sciare) in primavera toglietele, fanno un enorme attrito.
  • Pressione gomme: non tenetele sgonfie e non tenetele gonfie come palloncini: pressione giusta 2.2/2.6 tranne per le tesla che le hanno a 3.0 di base.
  • Candele motore (per le auto a benzina) possibilmente all'iridium perchè lavorano meglio delle standard, le nuove dovrebbero già averle, le vecchio potete passarci senza problemi ma solo benefici.
  • Carburante di qualità: spesso usare diesel premium per più pieni porta l'auto a girare meglio e consumare man mano sempre di meno, il costo maggiore = più km... ma il motore sarà anche meno rumoroso e vibrerà meno.
    Stessa cosa per la benzina: se usate benzina 98-100 ottani noterete un miglioramento della fluidità e una riduzione dei consumi, oppure provate vari distributori (un fornitore può avere benzina migliore di un altro, stessa cosa per il GPL tra l'altro).
Queste sono le ricette veloci per ridurre al minimo il consumo di carburante
 

bobkent

Socio Premium
Registrato
13 Ott 2022
Messaggi
1.170
Punteggio reazioni
960
Provincia
Novara NO
Auto ed Allestimento
Hyundai i20 1.2 MPi ConnectLine Phantom Black + i20 2017 1.1 CRDi Blackline Phantom Black
Anno
2022
Ottimo consigli. ;)
In alcuni punti sembra di leggere quello che dicono gli istruttori di Toyota che fanno i corsi per imparare a sfruttare al meglio le auto ibride. :)
 

miki80

Utente noto
Registrato
12 Gen 2015
Messaggi
388
Punteggio reazioni
348
Provincia
Ferrara FE
Auto ed Allestimento
i20N, i10 1.2 2014
Anno
2023
E pensare che oggi c'è pure il "problema" di trovare la 100 ottani ed è diventata praticamente un prodotto stagionale
 
Alto Basso