1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

Kia cee'd vince la 25 ore di Magione

Discussione in 'Altre auto' iniziata da Rudolf Diesel, 27 Feb 2008.

  1. Rudolf Diesel

    Rudolf Diesel New Member

    Registrato:
    12 Set 2007
    Messaggi:
    53
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Provincia:
    Lodi LO
    da Repubblica:

    Per il secondo anno consecutivo una KIA agguanta la 25 Ore di Magione, l'unica gara di consumi che si disputa in Italia. Una manifestazione riservata a vetture strettamente di serie ed in regola con le disposizioni del Codice della Strada, che ha visto al via 32 equipaggi al volante di veicoli motorizzati a benzina, gasolio ed ibridi.

    L'obiettivo primario è la ricerca delle prestazioni in funzione dei consumi di carburante utilizzando i materiali di origine dei mezzi: a tale scopo un'importanza determinante la hanno avuta i pneumatici, testimoniata dalla presenza ufficiosa in pista dei tecnici delle due maggiori Case europee.

    Rispetto a quelli tradizionali questi pneumatici hanno una resistenza al rotolamento ridotta del 20% che permette un risparmio di carburante, a parità di situazioni di guida, di circa il 3 per cento. La gara ha vissuto per tutte le 25 ore sulla lotta al vertice tra la Kia-Continental Pro-Cee'd 1.6 diesel e la Toyota Prius Hybrid, avvantaggiata nei consumi di energia dal fatto di poter usufruire del motore elettrico ricaricabile con benzina.

    Gli 8 piloti della Kia - Ippolito, Vezzosi, Meloni, Bellandi, Bergamaschi, Cipriani, Ambrosi, Capozzi - hanno saputo gestire al meglio la strategia di gara, sfruttando fino all'osso i vantaggi e le caratteristiche dei materiali messi a disposizione per la manifestazione. Alla fine, dopo 25 Ore "sofferte" ad accelerare il meno possibile, in virtù dei calcoli matematici che tengono conto delle variabili cilindrata-peso-consumo-velocità-giri-chilometri, la vettura coreana si è aggiudicata la manifestazione alla media di 64,362 km/h con un consumo reale di 3,58 litri per 100 km. Per percorrere i 1544,497 chilometri della gara all'equipaggio di Linea Motori è bastato un pieno di gasolio, cioè 55,3 litri. In termini di percorrenza specifica, la lancetta ha segnato la media di 27,929 chilometri con 1 solo litro di carburante, un record difficilmente uguagliabile nelle stesse condizioni.

    La Pro-Cee'd Continental, oltre alla vittoria assoluta della manifestazione, si è aggiudicata anche la classifica per marche, la classifica performance, il gruppo diesel e la classe 1600 cc. Il successo di Continental è stato completato dal secondo posto nella graduatoria diesel, terzo in assoluto, della Peugeot 207 del team Felis Auto, equipaggiato con i ContiPremiumContact 2
     
  2. Rudolf Diesel

    Rudolf Diesel New Member

    Registrato:
    12 Set 2007
    Messaggi:
    53
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Provincia:
    Lodi LO
    E’ stata un grande successo la seconda edizione della 25 Ore di Magione - Energy Saving Race, che si è conclusa con la vittoria della Kia ProCee’d 1.6 diesel pilotata dall’equipaggio “Linea Motori 1” con il supporto ufficiale di KIA Italia, Continental e della concessionaria di zona Ticchioni Motors; Linea Motori si era aggiudicato il primato anche nella scorsa edizione della sfida.
    Per centrare l’impresa gli uomini “Linea Motori 1” hanno percorso un totale di 1544,497 km, compiendo ben 616 giri dell’Autodromo di Magione; la loro velocità media è stata di 64,362 km/h, per un consumo di carburante al chilometro di 55,3 litri. Per ogni 100 chilometri percorsi la KIA ProCee’d 1.6 ha speso 3,58 litri di gasolio, coprendo – con un solo litro di carburante – ben 27,929 chilometri. Questi i nomi dei “fantastici otto” che hanno saputo sintonizzare alla perfezione i propri stili di guida con le prestazioni della nuovissima KIA ProCee’d: Francesco Ippolito, Paolo Ambrosi, Massimo Vezzosi, Augusto Cipriani, Gianni Bellandi, Riccardo Meloni, Marco Capozzi e Alberto Bergamaschi.

    La manifestazione ha centrato quelli che erano i propri obiettivi dichiarati: spingere i concorrenti ad adottare una condotta di guida assolutamente “risparmiosa” per ottimizzare i consumi del carburante. Alla fine l’equazione vincente è stata ottenuta dal “fattore K”, ovvero dal rapporto matematico tra consumo medio di carburante, velocità media di percorrenza e peso del veicolo.

    Sul secondo gradino del podio generale è salita la Toyota Prius “ibirda” del Race Bio Concept team, prima fra le vetture a benzina mentre terzo assoluto è risultato l’equipaggio della Peugeot 207 diesel portata in gara dalla concessionaria perugina Felis Auto.
    Sul podio delle vetture diesel è salita anche la Ford Focus del “Centrostampa 2”, mentre tra le vetture a benzina a seguire la Toyota ibrida, la Fiat Grande Punto della Safi Autotipo e la Volkswagen Polo della Mantovani e Gorietti. Per poco è sfuggito il podio alla Honda Civic ibrida della Concessionaria Palomba portata in gara dagli assessori del Comune di Perugia, quarti fra i mezzi a benzina.

    Nell’arco delle venticinque ore di gara sono state diverse le vetture alternatesi al comando provvisorio, in base al numero dei litri di carburante rabboccati nei rifornimenti (massimo dieci rifornimenti per ogni mezzo nell’arco di tutta la gara): a detenere il comando fino al calare della sera, la Toyouta Prius “ibrida” by Race Bio Concept, capitanata dall’esperto Mario Montanucci (recordman europeo FIA Energie Alternative per i consumi); al momento dell’accensione dei fari, alla Prius non sono bastati però i motori elettrici, ed il consumo di carburante si è incrementato.
    Nelle ore notturne è stato così l’equipaggio “Linea Motori 1” a rimontare, forte della vittoriosa esperienza del 2007. La squadra diretta dal giornalista Francesco Ippolito ha sapientemente sfruttato la millimetrica conoscenza delle curve del Borzacchini e messo in pratica tutti i “segreti” della guida parsimoniosa, tenendosi sempre ai vertici della classifica provvisoria. “E’ stata dura, ma ne valeva la pena” ha affermato soddisfatto il team leader, che non ha nascosto la difficoltà di mantenere la media vincente anche nelle prime ore del mattino, quando una fitta nebbia ha compromesso per alcuni momenti la visibilità del percorso.
    Nelle zone alte della classifica anche la Fiat 500 Multijet, che ha poi tagliato il traguardo al settimo posto assoluto.
    Per l’equipaggio USSI a bordo di una Lancia Musa diesel messa a disposizione dalla concessionaria De Poi un ventesimo posto finale: per i colleghi giornalisti tanto divertimento, ma non è stato ripetuto l’ottimo quinto posto di classe (decimo assoluto) ottenuto nel 2007.

    Buona la prova anche per gli equipaggi Auto Oggi-Mondadori, in gara per testare gli effettivi consumi di carburante: per le due Fiat Bravo diesel in gara rispettivamente il quinto e il diciassettesimo posto assoluti. Ad assistere i giornalisti del settimanale motoristico anche i tecnici della MIchelin, che hanno testato l’efficacia dei nuovissimi pneumatici “energy saver” lanciati sul mercato nelle scorse settimane.
    Per avere qualche numero, a percorrere il numero maggiore di tornate nell’arco delle 25 è stata la Ford Focus del “Centrostampa 2”, che ha coperto ben 680 giri (equivalenti a 1704,964 km); alla Toyota Prius ibrida ne sono bastati invece 595, il numero più basso.
    Archiviata l’edizione 2008 della 25 Ore Energy Saving, già si lavora all’edizione 2009, che sarà ancora più emozionante e interessante per lo studio dei consumi effettivi di carburante nelle auto di serie.
     
  3. leonardkr

    leonardkr New Member

    Registrato:
    11 Set 2007
    Messaggi:
    811
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Provincia:
    Roma RM
    ottimo Kia !
     

Condividi questa Pagina